Saremo anche alla soglia dell’autunno, ma l’Italia come sempre ignora la normale concezione del tempo e rimane aggrappata agli ultimi giorni d’estate.

Per celebrare il cambio di stagione abbiamo scelto alcuni degli eventi culturali più importanti, il modo migliore per salutare la bella stagione e dare il benvenuto ai mesi di festa che ci aspettano.

 

Le mostre italiane più recenti

In programma nel mondo dell’arte

Il mondo che non c’era – Napoli

  • Museo Archeologico Nazionale di Napoli
  • Dal 16 giugno al 30 ottobre 2017

L’ultima mostra del Museo Archeologico Nazionale investiga sulla storia di alcune civiltà precolombiane del Sud America prima dell’arrivo di Cristoforo Colombo.

Queste antiche culture furono ignorate ed incomprese dalla storia occidentale. Infatti, nonostante la loro età ed il loro valore, questa sarà la prima volta che alcuni reperti verranno mostrati al pubblico. Questa mostra è un fantastico esempio dell’operato della Fondazione Giancarlo Ligabue.

Freedom Manifesto – Roma

  • Centrale Montemartini
  • Dal 28 settembre al 31 dicembre 2017

Questo progetto interdisciplinare chiama a raccolta artisti e visual designer rinomati per commentare la crisi della migrazione globale e l’eterna ricerca di “libertà”.

Che sia per la guerra, la povertà o catastrofi naturali, questa mostra offre uno sguardo umanitario e compassionevole su alcuni dei cittadini più oppressi e più forti allo stesso tempo. Questa mostra è sia un’accusa ai poteri che permettono che questa crisi continui, sia una toccante celebrazione della forza interiore.

I nipoti del re di Spagna – Firenze

  • Palazzo Pitti
  • Dal 18 settembre al 7 gennaio 2018

Palazzo Pitti celebra la sua recente acquisizione di un dipinto del leggendario ritrattista tedesco Anton Raphael Mengs, finora mai rivelato.

Il dipinto fu iniziato intorno al 1770 ma non fu mai terminato, fu poi tramandato dalla figlia di Menger e riscoperto dai suoi discendenti. Il quadro raffigura due dei figli di Pietro Leopoldo di Lorena immortalati all’interno di Palazzo Pitti, e mostra lo stile di pittura all’avanguardia (rispetto all’epoca) del pittore.

 I tesori nascosti del Doge – Venezia

  • Palazzo Ducale
  • Dal 9 settembre al 3 gennaio 2018

Il Palazzo Ducale di Venezia è il primo luogo in Italia ad esibire questa iconica collezione di gemme preziose e gioielli della famiglia Al Thani, con oltre 270 rare opere che esplorano cinque secoli di meraviglie dell’arte orafa realizzate ed ispirate alla cultura indiana.

L’India è da sempre conosciuta per la sua abbondanza di pietre preziose, ma furono i sovrani Mughal ad elevare la gioielleria al livello di superba arte nel XVI secolo. Per la prima volta nella storia, questa impressionante collezione è ora accessibile al pubblico italiano.

L’arte moderna in Italia

Le migliori gallerie d’arte contemporanea italiane

Roma: MACRO Testaccio

Questo ex mattatoio è ora uno dei luoghi culturali più importanti del quartiere Testaccio e può contare su un imponente collezione d’arte contemporanea italiana ed internazionale.

Roma: Galleria d’Arte Moderna

Con oltre 3000 opere d’arte, la Galleria d’Arte Moderna è una delle maggiori della sua categoria. Esplora una collezione infinita di dipinti, sculture ed arte incisoria e scopri come le tendenze culturali si sono sviluppate durante il XX secolo.

Torino: Contemporary Art Card

Dandoti accesso alla GAM (Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea), alla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, e alla Pinacoteca Giovanni e Marella Agnelli, questo pass è un must per ogni amante dell’arte che visita la città di Torino.

Palermo: Galleria d’Arte Moderna

La Galleria d’Arte Moderna di Palermo è un emporio di opere artistiche che registra oltre 100 anni di creatività ed innovazione con opere di Giuseppe Sciuti, Antonio Leto, Ettore De Maria Bergler e molto altro!

Scopri Genova

Una delle città più antiche d’Italia. Genova fu fondata attorno al IV secolo a.C. e divenne poi un importante porto nonché città di riferimento dell’Impero romano. Il suo cittadino più illustre, Cristoforo Colombo, partì da qui nel 1400. Da allora, è rimasto il porto più trafficato in Italia, con un’attività cantieristica importante ed industrie metalmeccaniche.

Dal punto di vista culturale invece, si tratta di un vero e proprio paradiso per gli amanti dell’arte e della storia, con molti artisti, scultori e musicisti che fecero di questa città la loro casa nel corso del tempo. Perché quindi non fare un giro panoramico di questa città storica a bordo dell’ascensore panoramico Bigo ed ammirarne la storia marittima al Galata Museo del Mare? Sei in vena di esplorare? I nostri tour a piedi e audioguide indipendenti ti faranno scoprire _la Superba_ con i tuoi ritmi!